.
Annunci online

 
weisghizzi 
scampoli di letteratura - www.weisghizzi.it
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Il mio sito
La piazza di pietra e altre storie
Il blog di mio fratello
Cristina Fabris
Contesti - Agenzia letteraria
CulturaItalia
Per gli amanti del fumetto
Lo spazio bianco
Divilinux
Mefisto
Luca
Elle.uca
Re.In.Stallo
Milo
Bugman
Xdatap1
  cerca



Il mercante di parole


Ecco mio buon Bassanio,
prendi pure il mio pezzo di cuore
e barattalo con l’Ebreo
per avere un po’ d’attenzione.

Prendi pure il mio etto di carne
e pesa quanto valgono le mie parole
che il mio debito l’ho già pagato
con le lacrime e col dolore.

Troppi crediti accumulati
in attesa della buona stagione
sono andati col passar del vento
e col tempo han perso valore.

E all’Ebreo sudicio e avaro
che vorrebbe ghermirmi i pensieri
bastino le parole che già possiede:
solo quelle gli ho promesso
non lealtà, amicizia o fede
e neppure una goccia di sangue.

Ma a te, Bassanio, mia roccia,
lascio a banchetto il mio corpo che langue:
spremi fino all’ultima goccia,
sangue, anima, carne e cuore
perché ciò è tutto quel che possiede
questa misera mercante di parole.

(Le mie poesie si trovano sul mio sito www.weisghizzi.it)



I miei libri



La Piazza di Pietra e altre storie



Parlando di nuvole

Modi e luoghi del fumetto
italiano conteporaneo

 

 

Ubuntu Linux 9.10

Guida compatta

Disclaimer: le immagini qui riprodotte sono state trovate su Internet, liberamente scaricabili. Se ne presume la possibilità di farne un uso quantomeno amatoriale e non a scopo di lucro. Se malgrado ciò risultassero lesi i diritti d'autore di terzi, previo avviso le immagini indicate verranno immediatamente rimosse

Tutte le opere presenti in questo blog sono originali e sono state già pubblicate o in ogni caso depositate alla SIAE.

Tutti i diritti sono riservati.

E' vietata ogni forma di riproduzione totale o parziale salvo esplicita autorizzazione scritta fornita dell'autrice.
http://www.wikio.it


 

Diario | Poesie | Racconti | Idee | Ubuntu | Disclaimer |
 
Diario
1visite.

1 agosto 2011

Storie dalla sala macchine...

Per sorridere un po'....


Inviato all'indirizzo dell'Ufficio Stampa di Ubuntu-it

"Signori, improvvisamente mi è mancato, dal mio Computer, il programma PAINT, da me utilizzato frequentemente per la grafica; mi potete aiutare? Vi ringrazio e saluto, XXX."

Qualche giorno dopo ....


"Mi potete  aiutare?  Help me, thanks"


Allora la prode responsabile dell'Ufficio Stampa decide di rispondere in tale guisa:

Salve XXX,

questa non è una mail di supporto ma quella dell'Ufficio Stampa di Ubuntu-it, per cui ti invito a rivolgere le tue richieste ai canali ufficiale di supporto http://www.ubuntu-it.org/supporto  o nel forum http://forum.ubuntu-it.org.


Ma poi una curiosità la prende....

Una domanda però te la devo fare, che intendi che è sparito PAINT? PAINT non è un programma per Ubuntu... forse intendevi GIMP?

A cui segue

"Cara Flavia, forse dato che non sono un "mago" del computer. l'avrò eliminato io, stupidamente.
Paint è un programma di grafica; non so cosa significhi GIMP.

Coi migliori saluti XXX.
"

A quel punto ero decisa ad andare fino in fondo....

"Caro XXX,

conosco bene Paint, quello che ti chiedo è che sistema operativo usi?
Usi Windows? Usi Linux? Usi Ubuntu?


ripetendo Linux e Ubuntu nal caso di un newbie che non sapesse che Ubuntu è una distribuzione Linux...

E la VeritàTM finalmente fu svelata...

"uso Windows"


E la domanda nacque spontanea....


E se usi Windows, che ci hai scritto a fare??????

(con l'auspicio di avervi fatto sorridere un po'.....)







Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Ubuntu

permalink | inviato da Flavia W il 1/8/2011 alle 11:51 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa

29 marzo 2011

Alla Fiera dell'Est...



Ed eccoci qui nuovamente! Ok è passato forse troppo tempo dall'ultima volta che ho scritto, ma accidenti la vita sa essere davvero un fragoroso turbine.

E così dopo neppure due settimane da quel Codemotion che mi ha visto come unica relatrice donna, sto per salire nuovamente su un palco, sempre insieme a Luca ovviamente per raccogliere e continuare il discorso iniziato a ottobre a SMAU a Milano.

E sempre SMAU sarà la fiera, Roma, la location stavolta e la Fiera di Roma in particolare e per chi vorrà venire a fare un giro di giostra con noi, io e Luca promettiamo viaggi tra le nuvole.

Il cloud di Ubuntu sarà infatti il tema centrale del nostro intervento (sì, stiamo studiando, e parecchio a dire il vero) e spero che il pubblico made_in_windows reagisca bene alla nostra provocazione.

Noi ci divertiremo e se la cosa andrà, non è detto che non si ripeta, magari anche in quel di Schio....

Vedremo vederemo!

A proposito di gustose notizie, non posso negare il piacere di essere stata ospite delle pagine di FCM (grazie Liz!) e ancor di più forse dell'attenzione di una donna illuminante come Flavia Marzano, che mi ha dedicato un po' di spazio sul suo blog su Wired...

Nell'attesa di ulteriori sviluppi, se vi va, potete passare da queste parti...

Non scappate, c'è tanto che bolle in pentola!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Ubuntu SMAU Cloud Wired FCM

permalink | inviato da Flavia W il 29/3/2011 alle 0:55 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

18 febbraio 2011

The day has come...




Ok, ci siamo...

Ricapitolando....

* Progetto complessivo degli speech --> fatto
* Slide dei tre speech --> fatto
* Libri in omaggio --> presi
* Cd e layard Ubuntu --> presi
* Fitting --> fatto
* Smalto, trucco, capelli --> fatto
* Benzina --> fatta

Che ci rimane per stasera?

Andare a prendere Silvia Bindelli che arriva alle 16:45
Aspettare Valeria Silvestri che arriva alle 18:45

Fare un bel respiro, un bel sorriso e andare al Girl Geek Dinner #7 a Roma, in via di Pietralata 159 a parlare di Donne e Software libero!

Per i dettagli, come sempre http://www.girlgeekdinnersroma.com/


Per il logo, per l'organizzazione, per la professionalità, per la puntualità, per la pazienza e non da ultima per l'amicizia, un GROSSO GROSSO GRAZIE  a Paola SANTORO e a tutto il gruppo delle GGD Roma!

A stasera!



Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. donne open source ubuntu ggd

permalink | inviato da Flavia W il 18/2/2011 alle 12:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

8 febbraio 2011

Running...





http://www.girlgeekdinnersitalia.com/2011/02/ubuntu-unintroduzione/

Buona lettura a tutti.....


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. GGD Ubuntu

permalink | inviato da Flavia W il 8/2/2011 alle 10:47 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

7 marzo 2010

Io ho qualche dubbio...

Io ho qualche dubbio. Vedendo il restyling di Ubuntu ho più di qualche dubbio. Lo dico con franchezza, il logo non mi piace, il marchio diventato poco più di un TM mi fa riflettere, il colore nuovo mi sembra snaturi tutto quello che Ubuntu fino ad ora ha rappresentato.
Si dice che è una evoluzione business oriented. Benissimo, benvenga la serietà, la precisione, l'efficienza.
La Canonical vuole guadagnare da quello su cui ha investito. E ha ragione. Perfettamente. Inoltre, magari, in questo modo, se l'utente di Ubuntu diventa target, forse avrà una maggiore attenzione da parte dei produttori di driver, software ecc.
Ciò non toglie che io ho qualche dubbio. Su cosa sia davvero Ubuntu allora oggi. Su cosa si stia approntando a diventare. Un cambiamento di una filosofia che temo possa escludere in qualche modo la comunità, scaricata completamente, ridotta a ruolo di un apice.
Anche questo è legittimo, scorretto forse, ma legittimo. Ma a questo punto cosa diventa la comunità di Ubuntu? Manovalanza a costo zero? Ok, si può dire che anche il sistema è a costo zero... Ma anche il lavoro di chi sviluppa, traduce, si occupa del marketing o del supporto. E però qualche dubbio io lo nutro lo stesso. Soprattutto nel momento in cui devo pensare a quale volto bisogna presentare al pubblico, ai media, a coloro per i quali Ubuntu è sempre stato sinonimo di umanità, quel Linux per tutti la cui filosofia ho abbracciato ben prima del terminale.
Sono stata a un convegno sulla disabilità, lo scorso mese, a Padova e ci ho messo la mia faccia per raccontare l'attenzione di Ubuntu a certi problemi. Un ragazzo cieco mi ha chiesto se è vero che Orca funziona e che non costa molto perché invece Jaws costa tanto e ha una versione vecchia...  Anche questo per me vuol dire Linux per tutti e a sapere che i progetti di accessibilità sono fermi e che Willie Walker è a spasso, lasciatemi provare un po' di vergogna. Non è colpa di Canonical, certo...
Non c'è il tempo, si dice, per seguire lo sviluppo di queste come di mille altre cose. Però c'è il tempo per discutere mesi e mesi su come chiamare il pulsante di spegnimento...
Sono un'esteta e un'edonista per cui ben venga una esperienza grafica raffinata. Ma che sia la ciliegina su una buona torta, non una coperta per tenere insieme quei pezzi che ogni aggiornamento rischia di far saltare.
Qualcuno mi ha detto che in tempo di crisi si devono fare delle scelte forti e forse, se vincerà la sfida del mercato, Canonical avrà più soldi da investire in qualcosa che ritorni anche alla comunità. Sarà che negli ultimi giorni sono più sensibile alle scelte e ai colpi di mano imposti dall'alto, io però, permettetemelo, ho qualche dubbio. 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Ubuntu Canonical Logo

permalink | inviato da Flavia W il 7/3/2010 alle 11:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (9) | Versione per la stampa

29 gennaio 2010

VENGHINO SIORI VENGHINO

Ok lo ammetto. Non avevo proprio voglia di studiare l'accessibilità di GNOME e di Ubuntu da sola e allora che fare? Bè, semplice! Quando non sai fare una cosa, l'unica cosa da fare è rivolgersi al migliore. Che in questo caso si chiama Luca Elle.uca Ferretti. Chi meglio di lui poteva in poco più di un mese mettere su un discorso completo, simpatico e attraente su una cosa noiosa ma purtroppo necessaria come l'accessibilità?
Bè, se volete


  1. Saperne di più su Dasher, Orca, GOK et similia

  2. Saperne di più su Ubuntu se ne siete incuriositi o non sapete di cosa si tratta

  3. Saperne di più sul nostro libro Ubuntu 9.10 Guida compatta ecc ecc Hoepli editore (vedete la copertina in basso a sin)

  4. O volete semplicemente brindare con due Ubunteri doc ...


Passateci a trovare a PADOVA il 18 e19 febbraio al convegno Cultura Senza Barriere .

Il nostro seminario si terrà  giovedì 19 alle ore 15 presso la Facoltà di Psicologia dell’Università di Padova, Via Venezia, 1


Vi aspettiamo!!!!!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. accessibilità ubuntu università padova

permalink | inviato da Flavia W il 29/1/2010 alle 20:46 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa

3 giugno 2009

Welcome Ubuntu Women

Dopo diverso tempo in cui il progetto era ancora allo stato embrionale, finalmente mi sono decisa a trasformare la mia partecipazione al progetto Ubuntu Women in qualcosa di più concreto e fattivo.
Di certo perché nel frattempo penso di aver maturato nella comunità italiana quel po' di esperienza per poter affrontare una sfida più ampia, e poi soprattutto perché credo molto, soprattutto in questo momento, alla necessità di consolidare una certa solidarietà femminile e un confronto nel modo femminile di vivere il FLOSS e le sfide della tecnologia (e per me della comunicazione ad essa legata).
Gli eventi degli ultimi giorni e in particolare l'appello delle donne insignite delle più alte onorificenze dello Stato a combattere una immagine femminile eccessivamente mercificata e lesiva della dignità della donna, mi ha spinto, se mai ce ne fosse stato bisogno ad aderire a questo progetto, il cui scopo è fondamentalmente quello di supportare la crescita delle potenzialità femminili in ogni ambito dell'IT.

Vi terrò aggiornati sugli sviluppi!
E chissà che non si possa fare un gruppo tutto italiano!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Donne Ubuntu Stato IT

permalink | inviato da Flavia W il 3/6/2009 alle 16:3 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa

11 novembre 2008

Di Miriam Makeba e di altre Apartheid

Strana la vita, strano ma in fondo bello morire sul campo, col microfono in mano (se si è un cantante) e combattere con le ultime forze la battaglia per la libertà. Di Saviano in questo caso, contro quella che Maroni oggi ha definito (a buon titolo) la "disonorata società".
Mi è capitato sabato in radio che un autore chiamasse la Mafia onorata società, e mi chiedo cosa ci sia, oggi, di onorevole in tutto questo.
Di onorevole trovo ci sia la lotta per le proprie idee, ebbene sì, a prescindere dal colore, perchè credo che non sia più tempo per la lotta partitica. La libertà va forse rifondata su uno spirito diverso.
Buffo che scriva tutto questo a partire da Miriam Makeba, ma è sul quel Sudafrica che l'ha resa esule, e suo quello stesso Sudafrica che sta prendendo il nome di Ubuntu e che per me è un'altra forma di libertà. Di persone, di scelte, di consapevolezza soprattutto.
A Miriam Makeba e a un popolo che ha saputo aprire gli occhi.

Ovunque tu sia, canta ancora. Canta per noi. 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Makeba Ubuntu Sudafrica Apartheid

permalink | inviato da Flavia W il 11/11/2008 alle 1:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

8 novembre 2008

Ciaooooo

E alla fine mi sono decisa anche io ad aggiungere il mio blog al Planet di Ubuntu! C'è voluto un bel po' e spero di allietarvi con le mie parole...

Questo è il mio primo post "comunitario"...

Che dire....

Un bacio a tutti!!!!!!


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. planet Ubuntu

permalink | inviato da Flavia W il 8/11/2008 alle 19:27 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa
sfoglia
luglio        ottobre
 
 
Technorati Profile