.
Annunci online

 
weisghizzi 
scampoli di letteratura - www.weisghizzi.it
<%if foto<>"0" then%>
Torna alla home page di questo Blog
 
  Ultime cose
Il mio profilo
  Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
  Il mio sito
La piazza di pietra e altre storie
Il blog di mio fratello
Cristina Fabris
Contesti - Agenzia letteraria
CulturaItalia
Per gli amanti del fumetto
Lo spazio bianco
Divilinux
Mefisto
Luca
Elle.uca
Re.In.Stallo
Milo
Bugman
Xdatap1
  cerca



Il mercante di parole


Ecco mio buon Bassanio,
prendi pure il mio pezzo di cuore
e barattalo con l’Ebreo
per avere un po’ d’attenzione.

Prendi pure il mio etto di carne
e pesa quanto valgono le mie parole
che il mio debito l’ho già pagato
con le lacrime e col dolore.

Troppi crediti accumulati
in attesa della buona stagione
sono andati col passar del vento
e col tempo han perso valore.

E all’Ebreo sudicio e avaro
che vorrebbe ghermirmi i pensieri
bastino le parole che già possiede:
solo quelle gli ho promesso
non lealtà, amicizia o fede
e neppure una goccia di sangue.

Ma a te, Bassanio, mia roccia,
lascio a banchetto il mio corpo che langue:
spremi fino all’ultima goccia,
sangue, anima, carne e cuore
perché ciò è tutto quel che possiede
questa misera mercante di parole.

(Le mie poesie si trovano sul mio sito www.weisghizzi.it)



I miei libri



La Piazza di Pietra e altre storie



Parlando di nuvole

Modi e luoghi del fumetto
italiano conteporaneo

 

 

Ubuntu Linux 9.10

Guida compatta

Disclaimer: le immagini qui riprodotte sono state trovate su Internet, liberamente scaricabili. Se ne presume la possibilità di farne un uso quantomeno amatoriale e non a scopo di lucro. Se malgrado ciò risultassero lesi i diritti d'autore di terzi, previo avviso le immagini indicate verranno immediatamente rimosse

Tutte le opere presenti in questo blog sono originali e sono state già pubblicate o in ogni caso depositate alla SIAE.

Tutti i diritti sono riservati.

E' vietata ogni forma di riproduzione totale o parziale salvo esplicita autorizzazione scritta fornita dell'autrice.
http://www.wikio.it


 

Diario | Poesie | Racconti | Idee | Ubuntu | Disclaimer |
 
Poesie
1visite.

1 maggio 2009

Per se vero

Io è altrove.


Libera dall'inferno

e dal tempo

dormo sogni

di braci ardenti

per averti,

per avere

un tuo solo sorriso.


Ancora.





permalink | inviato da Flavia W il 1/5/2009 alle 0:30 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

23 ottobre 2008

SECRET GARDEN

Chiuso il giardino segreto
chiusa la memoria
e l'accesso.


Fiore di strada,
giglio da marciapiede,
stai.


Solo gli amanti
possono la rivoluzione
e ferire di luce la luce.


E tu, troppo leggero
per essere fatto
perfino di vento,
sei cristallo opaco di luce.


Scendi di sangue, amore,
scendi di sangue.
E vivi.


Che il giardino resta aperto
solo per chi ha amato.

--------------------------------------------------------------------------------------


Un ringraziamento speciale a Gabriele (lui lo sa perché), a chi di questa storia è stato causa o conseguenza, a chi il giardino lo ha amato, a chi lo ha sognato, a chi ha avuto un invito e neppure lo sa. 






permalink | inviato da Flavia W il 23/10/2008 alle 11:53 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

1 luglio 2008

Eden

Se la nebbia pretende
il tributo di sangue
non potrò che sfuggire
dal giardino sognato.
Siamo tutti bestemmie
sulle labbra salate
siamo tutti scacciati
dalla mensa incantata.




permalink | inviato da Flavia W il 1/7/2008 alle 11:0 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

7 maggio 2008

Puoi perdonarmi...

Puoi perdonarmi questa strada
lastricata di cattive intenzioni?
Il poeta è figlio dell’inferno,
e l’inferno gli rimane sempre un po’ dentro.

Ma tu non sei nato per passare la vita
a spegnere tramonti e aurore,
impolverarti di sincerità arrugginite.
camminare sui ricci di montagna.

Perdona, se puoi i miei vent’anni
e questo fulgente campo di luce
per il quale t’ho rubato alla morte,

perdona se puoi questo amore
che m’ha fatto una calda assassina:
la rivoluzione concede granate,
e io ti amo, pian piano, sfumando.




permalink | inviato da Flavia W il 7/5/2008 alle 1:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

7 maggio 2008

DUE

Eh sì che ci so ancora fare
con le parole,
nonostante la tregua
e le incertezze
e questa felicità
costata più dell'oro.

Ma la vita non è in binario,
1 e 0, bianco e nero,
è un binario,
saldo sulla massicciata.

Doppio scambio, doppio senso,
BI-nario,
doppio e molteplice,
madre di idee
e derma di pensieri;
BI-nomio inatteso.

Cambio pelle
come un gatto.

E si va.




permalink | inviato da Flavia W il 7/5/2008 alle 0:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa

7 maggio 2008

ODI ET AMO

Odio le linee curve
L’andare sinuoso insinuante
Del testo.

Odio le rime e le allitterazioni
Nozioni
Di un uso consunto
e bisunto,
make-up pesante
e celante
di un viso avvizzito.

Odio la rima
Cuore-amore
E con essa
Anche il dolore:

se la tengano
fanciulle contorte
poetiche sconvolte
e perfino i cattivi poeti.

Amo invece gli spigoli
E le fessure
Gli interstizi
E i bianchi e neri,
colori veri,
le linee rette
e la parola pura,
la struttura
insomma, e i silenzi.

Amo i suoni duri
I pigmenti puri
I versi spuri.

Amo il coltello tre i denti
E vedere te che ti lamenti,
amo le immagini
in negativo,
i controcampi,
i particolari.

Amo la mano nuda
Il palmo aperto,
e toccare il tuo nervo scoperto.

Ma no, non amo l’amore.




permalink | inviato da Flavia W il 7/5/2008 alle 0:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa

7 maggio 2008

CIRCUS

Preferisco farmi di pietra

che continuare a stillare sangue.

Ma tra queste

nuvole o fango

prego la grazia del ferro battuto,

il salto sul filo sospeso

non troppo in alto da cadere.

Da clown che ha perso tutti i trucchi

osservo chi si lancia senza rete.

Dabbasso in pizzico d'invidia.

Forse.




permalink | inviato da Flavia W il 7/5/2008 alle 0:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
ottobre       
 
 
Technorati Profile